Asportazione dell’eccesso cutaneo ed adiposo della parete addominale con o senza correzione del muscolo.

Indicazioni

L’Addominoplastica (chirurgia dell’addome) è indicata per quei pazienti affetti da una ptosi (rilassamento ed eccesso di cute) addominale, che di solito è dovuta a tre cause:  eccesso di tessuto adiposo (grasso); rilassamento della parete addominale; diastasi (rilassamento) della muscolatura dell’addome. Questi elementi possono essere presenti contemporaneamente o singolarmente. Le cause principali sono le seguenti: la gravidanza, un dimagrimento repentino, pregressi interventi chirurgici.

Descrizione

L’Addominoplastica, dunque, si propone di rimodellare e rendere più tonica la parete addominale. Ciò si ottiene: Asportando il tessuto adiposo; Rimuovendo l’eccesso cutaneo; Restituendo tono alla muscolatura addominale.

Tipo di ricovero

L’intervento di Addominoplastica si esegue in anestesia generale e comporta un solo giorno di degenza.

Decorso post operatorio

Il paziente potrà riprendere le normali occupazioni quotidiane dopo circa 7 giorni dall’intervento di Addominoplastica e dovrà indossare una guaina elasticizzata blandamente compressiva per 3 settimane. Il risultato definitivo, dal punto di vista estetico, si apprezzerà comunque dopo circa 2-3 mesi.

Addominoplastica
Mini-Addominoplastica